#CiaoMarco, e però

marco-pannella-4-576744_tn
Sì, la tristezza, il dispiacere e il dolore, la sensazione che d’ora in poi a far certe battaglie si sarà un po‘ più soli, ma devo confessare che a me la notizia della morte di Marco Pannella ha fatto soprattutto salire su una enorme, furiosa ed insopprimibile rabbia.
Rabbia non perché sia morto – chi non se l’aspettava, conciato com’era? – ma per lo spettacolo di emozione e commozione che si sta consumando nei media, sui social, ovunque.
Intendiamoci: Pannella meritava, e merita ora, questo e ben altro. Ma molti di quelli che stanno intasando timeline e bacheche con #CiaoMarco sono gli stessi dei Davigo, dei Travaglio, di “buttate via la chiave!”, di “No, questi referendum li ha firmati pure Berlusconi quindi sono contrario”. Gente che pensa cose che Pannella riteneva, giustamente, abominevoli, e che potesse tornerebbe in vita un paio di giorni solo per andare in giro, trovarli uno per uno e prenderli metaforicamente a ceffoni.
Con questo non voglio dire, naturalmente, che ci sia un diritto esclusivo al ricordo e alla celebrazione, che solo chi la pensa come lui possa oggi commemorarlo – e anzi, bene se nel frattempo si è cambiato parere: ma farne un altro santino del nostro Pantheon senza avere la minima idea delle cose che diceva e per cui si batteva è proprio il modo peggiore di ricordarlo, e invece il modo migliore per neutralizzarlo e renderlo inerte, innocuo. Rinchiuderlo con i referendum sul divorzio e sull’aborto in una teca del Museo dei Padri della Patria, e dimenticarselo lì, a prendere polvere. Inutile e inoffensivo.
Una cosa che fa incazzare moltissimo me, che condivido tante delle sue idee ma non amavo particolarmente i suoi metodi,  figuratevi lui.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...