Due centesimi di garantismo politico

Immagine

Sul caso Cancellieri è stato già detto e scritto più o meno tutto, in uno spettro di opinioni che va dal ragionevolmente condivisibile allo schizoide fascista.

Io, sulla questione, ho i miei due cents politico-garantisti, e mi permetto di condividerli in poche righe, partendo da qui.

Riassumendo, io la penso un po’ così: sono contento che non si sia votata la sfiducia, perché in questa storia Cancellieri è essenzialmente vittima. Non ha fatto nulla di rilevante dal punto di vista giuridico, tutto il caso è emerso per intercettazioni che non avremmo dovuto sentire, e che quindi non dovrebbero esistere (lo stesso dicasi per il caso Vendola, chiaro); gli unici dubbi possibili, se ci sono, sono esclusivamente sulle procedure e sulle modalità della segnalazione, come nota Giovanni Fontana. Potremmo anzi aggiungere – un po’ malignamente – che tutto il clamore mediatico, compresa l’apertura di un’inchiesta debole come poche altre, potrebbe apparire come la diretta conseguenza di una certa apertura dimostrata da Cancellieri nei confronti di progetti di riforma della giustizia che vadano anche a toccare la casta (che iddio mi perdoni per l’uso del termine, ma nel caso pare abbastanza azzeccato) dei magistrati. Si sa: in Italia, chi tocca la magistratura muore.

Tuttavia, politicamente la frittata è fatta, e il problema c’è. E visto che è necessario affrontarlo, in qualche modo, mi sembra che una posizione sensata e per certi versi anche strategicamente lungimirante sia quella di Renzi. Dire cioè che Cancellieri dovrebbe dimettersi, fare un passo indietro, per motivi di opportunità politica e istituzionale, ma nel contempo dichiarare con forza di voler finalmente dare inizio a quella battaglia culturale necessaria per sottrarre il partito alla letale influenza delle procure. Altrimenti detto:  Cancellieri, in sostanza, come il prezzo politico da pagare adesso per provare ad ottenere, poi, una riforma della giustizia che vada ad agire strutturalmente anche là dove serve.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...